Villa Calcinaia: il futuro è selezione. Con la Borgogna nel cuore

In copertina

Villa Calcinaia: il futuro è selezione. Con la Borgogna nel cuore

di Fernando Pardini
Se in Chianti c’è una tenuta storica che è una, questa è Villa Calcinaia. Grazie soprattutto alla specificità non così frequente, per come saremmo portati a pensare, di appartenere alla stessa famiglia, i Conti Capponi, da “appena” 500 anni. Sebastiano Capponi, l’attuale proprietario, è un conte contadino. Di quelli che preferiscono di gran lunga indossare gli abiti del vignaiolo invece che dar sfoggio di etichetta e blasone.

Leggi

Prima pagina

Da vedere e da sapere (rss)


25 e 26 aprile, I grandi terroir del Barolo a cura di Go Wine

Anteprima Barolo Castiglione Falletto 2011 e Barolo Serralunga 2011

20 Aprile, a dieci giorni da Expo: “centomani, di questa terra” all’Antica Corte Pallavicina

Lunedì 20 aprile all’Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense 12 ore in cui cuochi, produttori, gourmet, esperti del settore si confrontano sul futuro del cibo. Presenti 50 chef protagonisti di altrettanti show cooking, 50 relatori che animeranno 9 forum di approfondimento, 50 produttori al mercato delle eccellenze enogastronomiche dell’Emilia Romagna



A casa Coppo si celebra La Vie en Rosé

Dall’11 aprile al 24 maggio una serie di iniziative celebrano le donne e il lato “rosa” del vino



“Qualità”: un progetto dedicato all’eccellenza enogastronomica delle piccole produzioni

Persone, eccellenze, territori. Un progetto dedicato all’eccellenza enogastronomica delle piccole produzioni


Collegati

L’evento

Pietrasanta Vini d’Autore, e tre! Ci vediamo il 17 e 18 maggio

E così, la scommessa chiamata “Pietrasanta Vini d’Autore-Terre d’Italia”, vinta nei primi due anni, si rinnova. Qui l’elenco dei produttori che vi aspetteranno sotto il chiostro. Altre informazioni su www.pietrasantavini.it

Attualità e idee

Recensione/”Le parole del vino”, di Fabio Rizzari. Ossia, “Prontuario laico di smontaggio dei luoghi comuni”

di Fernando Pardini
E se l’indimenticabile Garrincha, dentro a un campo da calcio, letteralmente “danzava sulla sofferenza” (così recita uno dei pezzi più toccanti ed evocativi del libro), Fabio Rizzari qui danza sulle parole, plasmandole e “incurvandole” intorno a riflessioni ironiche, iperboli, carambole, pensieri e suggerimenti fino a renderle contundenti o soavi, allegre o scanzonate, istruttive o amabilmente ammonitrici

Terre di Toscana 2015, un grande successo grazie al “nostro” pubblico

Circa tremila le presenze quest’anno a Terre di Toscana, 1800 la domenica e 1200 il lunedì. Circa 1000 operatori professionali, compresi buyer tedeschi, svizzeri, australiani… e tanti giornalisti. Questi i dati in estrema sintesi della VIII edizione di Terre di Toscana

diVini

Il Myò firmato Zorzettig, Friulano che sorprende [2]

di Riccardo Brandi
Il Friuli Colli Orientali Friulano Myò, usando le parole di Annalisa Zorzettig, “è un concetto che di anno in anno ci fa proporre solo il meglio”. Infatti non tutti i vigneti selezionati finiscono imbottigliati con questa etichetta,

Aspettando la primavera: due Moscato d’Asti da cercare a Vinitaly

di Lamberto Tosi
Lo so, quando si parla di Moscato, e in particolare di Moscato d’Asti, è facile perdersi nelle descrizioni di fiori e frutti, grazie alla dolce e composita aromaticità che questo vino-vitigno si porta con sé. Ma se parliamo di corrispondenze tra vino e natura, fra profumi dei vini e profumo dei campi

diCibi

Taste 10 a Firenze, il cibo italiano dalla A alla Z

di Riccardo Farchioni
FIRENZE – Il cibo italiano in forma di enciclopedia, dalla A alla Z, è stato svelato a Taste 10, il salone fiorentino dell’enogastronomia che ha compiuto quest’anno il suo primo decennio in una location bella e fashion come è la Stazione Leopolda ma che è forse diventata un po’ strettina

L’orto del Fucino

di Franco Santini
L’Orto del Fucino. Nome altisonante per il progetto di una piccola e sconosciuta azienda agricola abruzzese che, per etica del lavoro e capacità di essere al passo coi tempi, rappresenta un bel modello da imitare e diffondere

diLuoghi

Caven Camuna, una Valtellina all’avanguardia

di Riccardo Modesti
Caven Camuna nasce nel 1982 per volontà dei fratelli Stefano e Simone Nera. Sede commerciale a Chiuro, in provincia di Sondrio, è oggi uno dei fiori all’occhiello della vitivinicoltura Valtellinese

Nasce il paradiso per gli appassionati di tè: La via del tè apre una nuova sala a Palazzo Frescobaldi a Firenze

di Roberta Perna
Non è facile promuovere la cultura del tè in un Paese, l’Italia, così legato al caffè, simbolo del risveglio e compagno fedele della giornata. La famiglia Carrai, fiorentina da generazioni, oltre mezzo secolo fa ha voluto accettare questa sfida

Siti consigliati

Emergency: basta guerre, basta morti, basta vittime The Hunger Site laVINIum - rivista online di vino e cultura Tigulliovino: cultura del vino e servizi per le aziende

Archivio: annonove  Archivio: annootto  Archivio: AnnoSette  Archivio: AnnoSei  Archivio: AnnoCinque  Archivio: AnnoQuattro  Archivio: AnnoTre  Archivio: AnnoDue  Archivio: AnnoUno