Con quella faccia un po’ così….Barbaresco 2014. Seconda parte: Neive

In copertina

Con quella faccia un po’ così….Barbaresco 2014. Seconda parte: Neive

di Fernando Pardini
Alla peculiare e connaturata eleganza dei Barbaresco di Barbaresco, i portavoce più accreditati fra i Barbaresco ’14 provenienti dal distretto di Neive hanno risposto con il carattere, rintracciabile in una trama generalmente più austera ma oltremodo reattiva, instradata spesso da provvidenziali rilievi sapido-minerali

Leggi

Prima pagina

Da vedere e da sapere (rss)


22-23 giugno a Cavaion Veronese: Enovitis in Campo

Grande partecipazione all’edizione 2017 di Enovitis in Campo, storica manifestazione organizzata da UIV e Veronafiere, in collaborazione con Fieragricola, che si terrà il 22 e 23 giugno a Cavaion Veronese ai Vigneti Villabella (in provincia di Verona, nel cuore del Bardolino classico), e presenta l’importante convegno che sarà al centro dell’evento

26 giugno ad Alba: Nebbiolo Noblesse, gli spumanti nobili in degustazione

Evento con venti produttori di bollicine di Piemonte e Valle d’Aosta al Palazzo Banca d’Alba

Dal 16 dicembre, Cene Galeotte a Volterra: chef e detenuti di nuovo ai fornelli!

Fra le novità di questa edizione il coinvolgimento degli chef per lezioni di cucina ai detenuti iscritti al l’Istituto Alberghiero attivo dal 2013 all’interno del carcere. Oltre 14.000 i partecipanti dalla “prima” del 2005!



***NEWS***/Arriva la DOCG per i vini del Collio

In occasione dell’anteprima dei vini del Collio, il Consorzio di Tutela presenta a livello internazionale la Docg

***NEWS***/6 luglio alla Villa Medicea “La Ferdinanda” di Artimino (Po): bollicine e musica dal vivo

Villa Medicea “La Ferdinanda” festeggia col tradizionale cocktail party
con Champagne, spumanti e vini della Tenuta. Esibizione live delle danzatrici di Cafelulé lungo le pareti, musica della Gaudats Junk Band e dj-set

***NEWS***/28 giugno a Torino: Moscato Wine Festival

L’associazione Go Wine promuove per la diciassettesima edizione lo speciale evento nella città di Torino, dedicato alle bollicine italiane e al moscato nelle sue diverse espressioni.

17 e 18 giugno alla Fattoria dei Barbi: Antico Pellegrinaggio di Montalcino

Proseguono gli eventi che l’azienda montalcinese, una delle più storiche nella produzione del Brunello, programma con cadenza annuale: è la volta di una giornata esclusiva che inizia con una magnifica camminata fino all’Abbazia di Sant’Antimo A seguire pranzo in Taverna e visite guidate alle antiche Cantine di Invecchiamento e al Museo del Brunello


Collegati

Attualità e idee

Vini d’Autore-Terre d’Italia, anche quest’anno è andata benissimo. Grazie a tutti!

Oltre mille presenze, ripartite in parti più o meno eguali fra i due giorni; la degustazione tematica sui “vitigni resistenti”, unica nel suo genere e quindi andata comprensibilmente in overbooking, che ha entusiasmato i partecipanti; la presenza massiccia degli operatori e dei professionisti del settore, ma soprattutto di un pubblico educato, curioso ed interessato, che ha colpito una volta di più i produttori arrivati in Versilia da ogni parte d’Italia

“I Sapori del Vino”, di Fabio Pracchia: un nuovo approccio per degustare la diversità

di Franco Santini
Con un linguaggio scorrevole, figlio di un approccio umanistico e scientifico al tempo stesso, in questo libro Fabio Pracchia, in forza a Slow Wine, suggerisce al lettore la necessità di relazionarsi col vino e con la degustazione in modo che ormai non può prescindere anche da elementi esterni al bicchiere, riconducibili alla triplice matrice storica-geografica-umana, e che vanno a completare il piacere di una esperienza sensoriale

diVini

Eppur non mi piacevano: gli orange wines ed il mio cambio di pensiero [3]

di Roberta Perna
Appena mi si nominavano gli orange wines mi veniva l’orticaria. Non mi andavano giù e non c’era modo di farmeli piacere, con quei sentori che assomigliavano più a puzzette invece che ad inebrianti profumi, con quel tratto ossidativo a mio avviso troppo estremo. Mi sono dovuta ricredere partecipando ad una degustazione al ristorante Santa Maria Novella di Firenze curata da Michele Crapuzzo, sommelier Ais, che ha portato nella culla del rinascimento una selezione di otto vini provenienti da tutta Italia

I vini del mese e le libere parole. Maggio 2017

di Fernando Pardini
Nasce oggi una nuova rubrica, il cui titolo è parzialmente (volutamente) ingannevole e apparentemente (volutamente) scontato. Perché in realtà non c’è niente di classificatorio né irreggimentato qui. Nemmeno le parole. Con cadenza mensile mi piacerebbe soltanto riannodare le fila dei tanti vini bevuti e non rientrati nell’involucro protettivo di un racconto, di una rassegna, di un viaggio o di un incontro con il produttore. Attenzione, ho detto bevuti, non degustati. E questo fa una certa differenza!

I Barolo Riserva 2011. Insidie ed eccezioni di un’annata difficile

di Fernando Pardini
Dobbiamo ammetterlo, il primo approccio per così dire sistematico con i Barolo Riserva 2011 non è stato propriamente tutto rose e fiori. Anzi, l’apparentamento per motivi di coincidenze temporali con i Barolo 2013, assaggiati nel medesimo contesto (l’evento Nebbiolo Prima-Grandi Langhe), ha assunto a tratti le sembianze di un confronto impietoso. Eccezion fatta per le “luci traccianti”…..

diCibi

Il Piccolo Forno Marziali a Saludecio (Rimini). Il tempo, le mani e l’anarchia [1]

di Marco Bonanni
“Mi piace tornare ai ricordi di bambino e rivederli adesso, da grande. Mi piace raccontarli, rifletterci su e a volte commuovermi. Sono i miei ricordi e ci sono affezionato: ché poi io volevo proprio fare il fornaio. Volevo fare il fornaio e il musicista, per la felicità di mia madre (si fa per dire). Volevo usare le mani, volevo sporcarmi; sporcare me e tutto quello che c’era intorno…..

diLuoghi

Poggio Le Volpi Wine and Food: una terrazza su Roma

di Franco Santini
Avevo sentito parlare di un grande piano di investimenti e di rinnovamento dell’offerta di ospitalità collegata al vino da parte di Poggio Le Volpi – cantina privata cresciuta esponenzialmente negli ultimi anni e oggi, numeri alla mano, tra le aziende vinicole di maggior successo della regione – e così, complice una bella giornata di sole primaverile, mi sono messo in macchina e sono andato a curiosare con i miei occhi. E quello che ho visto mi è piaciuto

SanCarlo a Montalcino. Il richiamo della terra e il Brunello “antico” che non scordi

di Fernando Pardini
I vini, i loro vini, mi hanno condotto fin qui, a SanCarlo. Loro sono stati il pungolo e il viatico di una montante curiosità. Grazie alla schiettezza e al temperamento. E grazie a quella robustezza buona che ne accompagna fedelmente le trame, intrise di veracità e sapore

Siti consigliati

Emergency: basta guerre, basta morti, basta vittime The Hunger Site laVINIum - rivista online di vino e cultura Tigulliovino: cultura del vino e servizi per le aziende

Archivio: annonove  Archivio: annootto  Archivio: AnnoSette  Archivio: AnnoSei  Archivio: AnnoCinque  Archivio: AnnoQuattro  Archivio: AnnoTre  Archivio: AnnoDue  Archivio: AnnoUno